E’ un insieme di 500 schede (esercizi carta-matita) suddivise in più Strumenti, il cui obiettivo è quello di sviluppare i processi di pensiero dell'individuo, rendendolo capace di selezionare e rispondere in modo attivo e personale agli stimoli ambientali, aumentando soprattutto la sua capacità di anticipare mentalmente le azioni ed il loro possibile esito (pensare prima di agire, progettare interventi complessi).

Ogni Strumento ha un contenuto diverso da quelli tipici delle materie scolastiche; contenuto che non ha importanza in sé, ma in quanto veicolo di situazioni problematiche atte a mettere in gioco, di volta in volta, gruppi di funzioni cognitive differenti. Ciò consente all'allievo di sperimentare un'ampia gamma di operazioni mentali e all'insegnante di poterne osservare efficacia e carenze, in modo da compiere una scelta oculata degli Strumenti e delle schede da proporre in fasi successive.

La finalità essenziale del lavoro non è l'ampliamento dell'insieme delle conoscenze del discente, ma l’aumento progressivo del repertorio degli strumenti per conoscere, oltre al consolidamento delle abitudini cognitive migliori (osservare con attenzione, individuare gli obiettivi, abbandonare l'impulsività nel raccogliere i dati e nel fornire le risposte, fare ipotesi anziché procedere per prove ed errori, ecc.).

Vi è una progressione logica nella sequenza degli strumenti ed all’interno di ogni strumento le schede sono ordinate in base a diversi criteri e suddivise in unità.