Nato come sistema di recupero delle abilità cognitive e relazionali in ragazzi normodotati, ma a forte rischio di emarginazione, il Programma di Arricchimento Strumentale trova attualmente larga applicazione in diversi contesti: dalla didattica rivolta ai portatori di handicap, alla formazione degli adulti a bassa e media scolarità, all'utilizzo nei programmi di riconversione industriale, per la qualificazione del personale, ivi inclusi i quadri ed i dirigenti: aziende come la Pirelli, la Michelin, la Motorola ne hanno fatto la base dei loro corsi di formazione interni. E' conosciuto e diffuso ormai in decine di paesi, dalla Nuova Zelanda, alla Cina agli Stati Uniti, al Canada, applicato in molti stati dell'America Latina, dell'Africa e dell'Europa (Belgio, Francia, Spagna, Gran Bretagna, Olanda, Italia) tradotto in 16 lingue e studiato in almeno 26 istituti universitari nel mondo. La Spagna, nell'ambito della riforma educativa che ha recentemente varato, lo cita come primo fra i 6 metodi che i docenti devono conoscere per esercitare il loro ruolo. In questi ultimi anni anche nel nostro paese si è acceso l’interesse e diffusa la domanda di formazione. Nell’ottobre del 1999 l’Università di Torino ha conferito al prof. Feuerstein una laurea honoris causa indicandolo come una delle figure più autorevoli della pedagogia contemporanea, per la rilevanza scientifica e sociale della metodologia e della strumentazione da lui elaborate e applicate ormai in tutto il mondo in un crescendo di consensi da parte di studiosi con diverse affiliazioni teoriche.